cda
inarsind
prof
aifos

ORGANIZZANO CORSO  AGGIORNAMENTO   “COORDINATORI” SICUREZZA  40 ORE   

per soddisfare l’obbligo normativo di aggiornamento,40 ore per ogni quinquennio

pena non poter assumere incarichi per la perdita dell’operatività

Destinatari del corso:

  • Coordinatori della sicurezza che risultino già abilitati, corso di 120 ore effettuato, da più di cinque anni e che non hanno mai effettuato le 40 ore previste per ogni quinquennio
  • Coloro che hanno superato i cinque anni dall’ultimo aggiornamento
Sede e durata del corso 40  ore
 

 

AGRIGENTO

Piazza Diodoro Siculo, 8

(zona ex Ospedale)

Portone accanto Bar  

 

NOVEMBRE

Mercoledì    30     9:00/13:00 e 15:00/19:00

 

DICEMBRE

Mercoledì     7     9:00/13:00 e 15:00/19:00

Venerdì        16     9:00/13:00 e 15:00/19:00

Mercoledì    14     9:00/13:00 e 15:00/19:00

Mercoledì    21     9:00/13:00 e 15:00/19:00  

Responsabile  Progetto  Formativo  

Antonio Pezzino, Amm.re Unico , CDA  srl

 

Docenti Arch. Salvatore Galiano:   esperto sicurezza cantieri e coordinatore: POS- PSC – ORGANIZZATIVO

Ing. Salvatore Lo Vullo:   esperto e progettista impianti elettrici e antincendio :    “IMP. ELETTRICI/ANTINCENDIO”

Dott. Geol. Daniela Bellomo –  CO. N.T.A.R.P.  Direzione Regionale Sicilia INAIL:    “RISCHI DA BONIFICA AMIANTO”

Ing. Stefano Casini –  CO. N.T.A.R.P.  Direzione Regionale Sicilia INAIL:     “ RUMORE/VIBRAZIONI/MMC/ACUSTICA”

Ing. Giuseppe Calè –  Direzione Territoriale del Lavoro:  “NORMATIVA E ASPETTI CRITICI”

Dott. Luciano Mazzariello – Ispett. del Lavoro: “ VALUTAZIONE RISCHI – DVR – SPP – RESPONSABILITA’ – VIGILANZA”

Antonio Pezzino: Accordi Stato Regioni  “2011 Formazione lavoratori” e “2012 Addetti Attrezzature”.

Quota di Partecipazione  

€    163,93 + iva = 200,00

 

Quote esenti IVA per enti pubblici DPR 633/72 art 10

______________________________________________________________________________________

 

bonifico da intestare a:

 

STUDIO ASSOCIATO GEMINO  – IBAN : IT 41 I 02008 16600 000104184052 UNICREDIT AGENZIA AGRIGENTO

 

Causale: corso 40 agg coord. 2016   sede di         AGRIGENTO

 

 

L’iscrizione si intende perfezionata  dopo la conferma, di ricezione della scheda e la successiva

trasmissione  di copia del bonifico,  a mezzo mail,  almeno 7 giorni prima l’inizio del corso

 

REGOLE GENERALI

 Frequenza: minima obbligatoria 90%  con firma in ingresso e in uscita;       Partecipanti: max 60

E’ stato predisposto un Registro delle presenze per ogni lezione del corso sul quale ogni partecipante apporrà la propria firma all’inizio e alla fine di ogni lezione.

Riferimenti normativi Finalità del corso  

D.Lgs 81/08 art. 98,  con le modalità di cui all’allegato XIV .  Aggiornamento quinquennale Coordinatori in fase di Progettazione ed Esecuzione cantieri temporanei e mobili

 

Metodologia Il percorso formativo è caratterizzato da una metodologia didattica fortemente interattiva e applicativa su casi ed esempi reali.
 

Verifica Finale D’apprendimento

 

 

Il corso si conclude prima con colloquio al fine di chiarire punti dubbi e infine un test finale di verifica d’apprendimento.

Docenti e responsabile progetto formativo Tutti i formatori, qualificati, hanno formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro.
Dispense  

Ad ogni partecipante verrà consegnato un CD Rom, o dispensa cartacea, contenente documenti di utilizzo e di lettura.

 

Attestato Al termine del corso verrà consegnato l’Attestato individuale ad ogni partecipante.

La responsabilità dell’emissione e validazione dell’Attestato finale è del Direttore del corso (CDA Antonio Pezzino) e dei Responsabili, che ne appongono firma autografa e ne rilasciano l’originale ad ogni partecipante al corso.

Crediti formativi Professionali  

I partecipanti, che a fine corso avranno maturato i requisiti minimi, attestato finale, per l’ottenimento degli stessi, potranno effettuare richiesta e/o presentare l’attestato.

 

Archivio documenti Tutti i documenti del corso, programma, registro con firme degli partecipanti, lezioni, test di verifica nonché la copia dell’Attestato saranno conservati, nei termini previsti dalla legge, dalla CDA srl che ha tenuto il corso.

ARGOMENTI

 Modulo giuridico 

1.La legislazione di base in materia di sicurezza e di igiene  sul lavoro; la normativa contrattuale inerente gli aspetti di sicurezza e salute sul lavoro; la normativa sull’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;

2.Il presente decreto in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al Titolo I;

3.I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali.  Metodologie  per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi;

4.La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota;

5.Il titolo IV del  Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;

6.Le figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali;

7.La legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi;

8.La disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive.

9.Tutte le novità legislative in particolare:

  • Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Formazione RSPP DL – Lavoratori – *Dirigenti – Preposti (*relative deleghe)
  • Accordo Stato Regioni 22/02/2012  Attrezzature – Abilitazione operatori

Modulo tecnico 

10.Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali;

11.L’organizzazione in sicurezza del Cantiere;

12.Il crono-programma dei lavori;

13.Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza;

14.Le malattie professionali ed il primo soccorso;

15.Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche;

16.Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria;

17.I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro con particolare riferimento agli apparecchi di sollevamento e trasporto;

18.I rischi chimici in cantiere;

19.I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione;

20.I rischi connessi alle bonifiche da amianto;

21.I rischi biologici;

22.I rischi da movimentazione manuale dei carichi;

23.I rischi di incendio e di esplosione;

24.I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati;

25.I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza.

Modulo metodologico/organizzativo

26.I contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza;

27.I criteri metodologici per :

1.l’elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo;

2.l’elaborazione del piano operativo di sicurezza;

3.l’elaborazione del fascicolo;

4.l’elaborazione del P.I.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi);

5.la stima dei costi della sicurezza;

28.I rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Modulo pratico   

29.     Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione dei progetti, discussione sull’analisi dei rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze;

30.     Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento, con particolare riferimento a rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze.

31.     Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza;

32.     Esempi e stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento;

33.     Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione

N.B.: essendo aggiornamento, saranno privilegiati approfondimenti e news legislative/tecniche/documentali/operative

Inviare scheda di prenotazione, a mezzo mail a info@professionistiuniti.it
Il corso si terrà solo con un numero minimo di partecipanti; per le adesioni si terrà conto dell’ordine cronologico di trasmissione delle mail

n.b.: per motivi organizzativi inviare, solo, la scheda di iscrizione prima possibile per il bonifico attendere comunicazioni dalla segreteria.